Contenuto principale

Messaggio di avviso

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

SCHEDA CRONOLOGICA INCENTRATA SULLA CREAZIONE E REALIZZAZIONE DELLA SOLUZIONE FINALE

 

realizzata da Grazia

1933

Nel gennaio, Hitler, viene nominato Cancelliere.

Febbraio incendio del Reichstag.

Il 22 marzo viene inaugurato, vicino Monaco, a Dachau il primo campo di concentramento e l'organizzazione è affidata alle S.A., in aprile viene costituita la Gestapo.

Nei mesi successivi vengono promulgate le prime leggi restrittive contro gli oppositori al nascente regime.

1934

Firma del patto di non aggressione tra Germania e Polonia.

Hitler si proclama Fuhrer dello Stato tedesco, viene concepito il sistema educativo nazista.

In Austria tentativo fallito di colpo di stato con lo scopo di annettere il Paese alla Germania.

Viene inaugurato il KZ (Konzentrationslager) di Esterwegen.

1935

Promulgazione delle Leggi di Norimberga che privano gli Ebrei dei diritti civili.

1936

Himmler capo della polizia. Le SS raggiungono sempre maggiore autonomia e potere, il loro numero aumenta a 3.500 unità, viene loro affidata, definitivamente, la gestione dei campi di concentramento.

L'esercito tedesco e quello italiano intervengono a fianco di Franco, nella guerra civile, in Spagna.

Viene proclamato l'asse Roma - Berlino

Si apre il campo di concentramento di Sachsenhausen; nei primi mesi dell'anno successivo quello di Buchenwald.

1938

Hitler assume il comando delle Forze armate; nel marzo truppe tedesche occupano l'Austria.

Vari tentativi, del Primo Ministro inglese, Chamberlain di salvare la pace.

A settembre accordo di Monaco tra Hitler, Mussolini e Chamberlain.

Prima deportazione di Ebrei polacchi dal Terzo Reich.

Viene occupata la regione dei Sudeti, provincia della Cecoslovacchia.

Vengono aperti i campi di Flossemburg, Mauthausen, Neungamme e Rawensbruck " il campo delle donne".

Il 9 novembre, detta "Notte dei Cristalli" vengono assaltati Sinagoghe, negozi, case di Ebrei. A distanza di pochi giorni viene siglato il decreto per l'arianizzazione di tutte le aziende ebraiche.

Firma del patto di non aggressione tra Germania e Francia.

1939

L'Italia attacca l'Albania.

Viene firmato il Patto d'acciaio tra Hitler e Mussolini.

Hitler informa i suoi generali che è ormai inevitabile la guerra con la Polonia.

Sale al Soglio Pontificio Papa Pio XII ( Eugenio Pacelli) considerato filo tedesco.

Eichmann viene nominato direttore dell'Ufficio per l'Emigrazione Ebraica di Praga.

Firma del Patto di non aggressione tra Russia e Germania, con accordi collaterali riguardanti la Polonia e gli Stati Baltici.

Il 1 settembre la Germania invade la Polonia; nella stessa data viene emanato un decreto che legalizza la Eutanasia, il programma viene attuato in 5 centri della Germania e nel Castello di Hartheim in Austria. Il 3 la Gran Bretagna e la Francia dichiarano guerra alla Germania. Sempre nel settembre truppe sovietiche passano i confini polacchi; Reinhard Heydrich presenta un suo piano per la soluzione del problema ebraico in Polonia.

Nel novembre attentato ad Hitler a Monaco. Nello stesso periodo venne approvato un decreto che impose agli Ebrei polacchi di portare una stella gialla, quale segno di riconoscimento.

Ogni paese invaso ha da ora in poi i suoi KZ. Vengono infatti aperti in questo periodo e all'inizio dell'anno successivo: in Polonia Stutthof, con forno crematorio e Auschwitz che divenne il più grande campo di sterminio e punta di diamante per la risoluzione del "problema ebraico"; in Francia fu aperto il campo di Natzweiler.

1940

La Germania già dai primi mesi dell'anno mette in atto la sua politica espansionistica: invade la Danimarca, la Norvegia, l'Olanda, il Belgio e il Lussemburgo.

Nel maggio Winston Churchill viene nominato a successore di Chamberlain quale Primo Ministro della Gran Bretagna.

A giugno l'Italia dichiara guerra alla Gran Bretagna e alla Francia. I Tedeschi invadono Parigi, viene nominato Primo Ministro il Maresciallo P‚tain; Germania e Francia firmano l'armistizio.

In agosto, l'Italia occupa la Somalia britannica, a distanza di poco tempo occupa la Libia.

Nel settembre viene costituito l'asse Roma - Berlino - Tokyo.

In ottobre l'Italia apre un nuovo fronte occupando la Grecia; Badoglio Capo di Stato Maggiore si dimette.

Iniziano le deportazioni di Ebrei ed oppositori al regime nazista dalla Francia.

In novembre viene murato il Ghetto di Varsavia.

L'Italia chiede l'intervento tedesco in Libia. In dicembre Hitler approva l'attacco contro l'U.R.S.S.

1941

Prime deportazioni di Ebrei dall'Olanda. La Germania, in aprile, invade la Jugoslavia e la Grecia.

Petain approva la collaborazione con i Tedeschi.

Gli Inglesi riconquistano la Somalia.

Nel giugno viene firmato un accordo di Alleanza tra Germania e Turchia; la Germania, inizia l'Attacco all'Unione Sovietica, con l'appoggio di Romania, Ungheria, Slovacchia, Finlandia e Italia.

Nel luglio viene costituito, su ordine di Himmler, il campo di Majdanek. Nello stesso periodo Goering da ordine di evacuare tutti gli Ebrei dai territori occupati dalla Germania, contemporaneamente, viene firmato un decreto che impone a tutti gli Ebrei del Terzo Reich di portare la stella gialla. Inizio della deportazione sistematica degli Ebrei dalla Germania.

Ad Auschwitz viene sperimentato l'uso dei gas.

Gli Tzigani vengono definiti " popolo ostile e dannoso per la purezza della razza". Viene costituita presso il Ministero dell'Interno la Centrale per debellare le popolazioni Zingare.

Nell'ottobre avanzata tedesca su Mosca.

A dicembre Pearl Harbour viene attaccata dai Giapponesi, il Giappone dichiara guerra agli Stati Uniti e alla Gran Bretagna; l'Italia e la Germania dichiarano guerra agli Stati Uniti.

1942

Inizia, dopo la Conferenza di Wansee per la "soluzione finale" del problema ebraico, la deportazione e lo sterminio sistematico degli Ebrei.

Eisenhower assume il comando delle Forze Armate degli Stati Uniti.

Vengono aperti in quest'anno i campi di Belzec, Sobibor, Treblinka e Majanec.

1943

Resistenza nel Ghetto di Varsavia.

Stalingrado riconquistata dai sovietici.

Vari attentati ad Hitler che falliscono.

Nel luglio le Forze Alleate sbarcano in Sicilia; il 25 luglio Mussolini dà le dimissioni, gli succede il Maresciallo Badoglio.

L' 8 settembre l'Italia si arrende; il 10 i Tedeschi occupano Roma e gran parte dell'Italia; il 15 viene proclamata la Repubblica Sociale Italiana di Salo.

Il 13 ottobre l'Italia dichiara guerra alla Germania; il 16 inizia la deportazione degli Ebrei italiani con il grande rastrellamento del quartiere ebraico di Roma, destinazione finale: Auschwitz.

1944

Truppe sovietiche arrivano ai confini con la Polonia.

De Gaulle capo del Comitato di Liberazione Nazionale francese.

Il 24 marzo rappresaglia tedesca contro un attentato alle sue truppe a Roma - Eccidio delle Fosse Ardeatine.

Il 4 giugno gli Americani liberano Roma; il 6 sbarco delle Forze Alleate in Normandia, inizia, così, la lenta liberazione dei territori occupati dalla Germania.

1945

Il 27 gennaio truppe sovietiche liberano Auschwitz, increduli dello scenario che si trovano di fronte.

Il 4 febbraio Conferenza di Yalta.

Nell'aprile gli Americani giungono a Norimberga; il 15 viene liberato il campo di Bergen Belsen; i Russi arrivano a Berlino; il 28 Mussolini viene giustiziato dai partigiani italiani; il 30 Hitler si uccide nel suo bunker di Berlino.

Il 2 maggio resa delle truppe tedesche in Italia; il 5, dopo dodici lunghi anni, viene liberato il campo di concentramento di Dachau; il 9 la Germania firma la resa incondizionata.

Il 20 novembre si apre il Tribunale militare internazionale per i crimini di guerra a Norimberga

La soluzione finale

cifre aprossimate per difetto

Stato

popolazione ebraica nel '41

ebrei uccisi

Polonia

3.000.000

2.600.000

Russia

2.500.000

750.000

Romania

1.000.000

750.000

Ungheria

800.000

700.000

Francia

300.000

83.000

Germania

250.000

180.000

Olanda

140.000

104.000

Lituania

140.000

100.000

Italia

120.000

9.000

Lettonia

100.000

70.000

Belgio

85.000

28.000

Jugoslavia

70.000

58.000

Grecia

67.000

60.000

Bulgaria

48.000

40.000

Danimarca

6.000

100

Totale

8.626.000

5.532.100

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna